Chi siamo

Un viaggio di partecipazione e coerenza iniziato nel 2005

Siamo cittadini. Un gruppo appassionato di persone, diventati poi amici, che condividono una visione culturale, ancor prima che politica, della vita e del Paese in cui vivono.

Sin dall’inizio di questa bellissima avventura con il MeetUp Amici di Beppe Grillo Faenza il nostro obiettivo è stato quello di promuovere lo scambio di informazioni e di idee per connettere e fare incontrare cittadini diversi tra loro, ma accomunati dalla voglia di attivarsi in prima persona sul territorio. Persone stanche ed indignate del contesto socio-culturale e politico-economico che, oltre alla critica e all’analisi, vogliono proporre soluzioni necessariamente alternative alla visione, troppo spesso unica e data per assodata, che permea ogni ambito della società civile. Dalla sanità all’economia, dall’ecologia alla giustizia, dalla politica estera all’istruzione ecc.

Dare il nostro contributo per una città ed un paese migliori, riportare il cittadino e la persona al centro di tutto, informare, risvegliare le coscienze assopite, dare risposte ai bisogni della gente, rivendicare le nostre libertà, i nostri diritti e doveri. Per un mondo più pulito e sostenibile, per la giustizia, per la pace

Per questi motivi abbiamo scelto, nel 2010, di compiere  un cambiamento di prospettiva, per portare avanti le nostre idee ed i nostri valori nelle sedi decisionali. Per far tornare i cittadini protagonisti della politica, vigilare sull’operato dell’amministrazione, stimolarne l’azione e attuare quel cambiamento indispensabile (prima di tutto culturale), era necessario essere nei luoghi deputati a farlo. Solo un movimento sganciato da ideologie ed interessi economici e di partito, poteva e può rappresentare efficacemente tale esigenza, in alternativa all’attuale sistema partitico. Consci di questo abbiamo dunque creato nel 2010 la Lista Civica Fatti Sentire – MoVimento 5 Stelle Faenza e, grazie all’ottimo risultato ottenuto, siamo stati presenti per cinque anni in Consiglio Comunale con due portavoce vigili e propositivi, Montanari e Barnabè.

L’attivismo sul territorio, l’indipendenza, la trasparenza, il nostro lavoro e la coerenza delle nostre azioni, rispetto a quanto proposto e promesso in campagna elettorale, ci hanno fatto guadagnare la stima, la credibilità e la fiducia di una parte della cittadinanza e molte critiche dall’altra. Lavoro quasi mai veicolato ai cittadini dalla stampa ed ignorato dall’amministrazione che, anche in quei rari casi in cui ha accolto il nostro contributo, è arrivata a disattenderne l’attuazione, contravvenendo alla norma che richiede di dar seguito nei fatti alle delibere stesse.

Molti cittadini sono sfiduciati e si sentono inappropriati rispetto alla politica. Pensano che se ne debbano occupare in pochi, credono di non potere incidere in alcun modo e sperano che il nuovo personaggio di turno possa risolvere i loro problemi. Ma non c’è soggetto più determinante in favore della malapolitica di colui che, inconsciamente, con il suo disinteresse e la sua indifferenza lascia che siano altri a scegliere per lui, nel nome di un’ideologia, ma in base ad interessi particolari ben differenti da quelli della collettività

Il cambiamento viene prima di tutto dalla nostra coscienza e dai comportamenti che quotidianamente teniamo. Scelte che contribuiscono a modificare il contesto in cui viviamo e che influiscono sulle persone con le quali condividiamo questo spazio.

Il M5S Faenza, forte di tutto questo, ha continuato il suo percorso partecipando alle elezioni comunali del 2015. L’ottimo risultato ottenuto ha permesso di eleggere tre portavoce: Massimo Bosi, Andrea Palli e Marilena Mengozzi.

Continueremo a lottare, auspichiamo presto al governo della città, per una società veramente diversa e più giusta. Senza dover rendere conto a nessuno, se non ai cittadini.



I commenti sono chiusi.